• Arts

Morandi superstar, una natura Morta del 1851 battuta all'asta per 1.452.500 euro

L'asta online ha totalizzato 10.415.375 euro

Giorgio Morandi superstar dell'asta online di Contemporary Art di Sotheby’s Milano, unico appuntamento internazionale del semestre italiano della casa d'aste. La sua Natura Morta del 1951 è stata venduta per 1.452.500 euro. Lo scorso maggio sempre una Natura Morta del 1951 aveva realizzato nella Day Sale online di Impressionist & Modern Art Day Sale a New York 1,6 milioni di dollari, il prezzo più alto per qualsiasi lotto venduto in un'asta online da Sotheby’s. Un record precedente per Morandi era stato raggiunto in un'asta in presenza con una aggiudicazione per 2,2 milioni di euro a Milano. I lotti offerti nell'asta di oggi hanno totalizzato 10.415.375 euro, la somma più alta mai incassata da un'asta online di Sotheby's. Il quadro proviene da una collezione privata toscana. Dalle note a catalogo si evidenzia che la Natura Morta del 1951 fa parte di un gruppo di quattro opere del medesimo anno che presentano minime variazioni intorno alla stessa composizione, di cui una è conservata al Tel Aviv Museum of Art (una composizione simile ma più tarda, del 1957, è conservata alla Fondazione Carraro a Ca’ Pesaro): questa versione è caratterizzata dalla delicata tonalità pastello dell’azzurro che si inserisce sulla consueta tavolozza dominata dai grigi e dai bruni. Un'altra Natura Morta, datata 1948, è stata venduta per 1.068.500. Nella medesima asta, 'Concetto spaziale' di Lucio Fontana è stato aggiudicato per 516.500 euro, mentre 'Concetto spaziale, attesa', per 552.500 euro. Una 'Merda d'artista' di Piero Manzoni del 1961 venduta per 250mila euro. 'En Plein Air' di Mario Schifano del 1963 venduta a 432.500. Le note a catalogo ricordano che il quadro è stato esposto alla mostra personale alla Odyssia Gallery di New York nel 1964, ed è una delle versioni più alte della serie En plein air. Il gruppo di opere con questo titolo segna profondamente il percorso di Schifano verso la figurazione e dialoga alla pari con i riferimenti americani dell’artista, approfonditi grazie alle esperienze e agli incontri fatti durante il suo soggiorno a New York". E ancora per la scultura Planetario di Fausto Melotti 250mila euro. L'opera è stata eseguita nel 1981.'L'Italia siamo noi - Omaggio a Lucio Fontana' di Francesco Vezzoli è stata battuta per 87.500 euro. In beneficienza i proventi della vendita, destinati al Policlinico di Milano per l'emergenza Covid-19.

Abbonati a Luxury & Finance per continuare a leggere l'articolo