• Sustainability

Anche Canada Goose converte produzione contro coronavirus

Dispositivi sanitari negli stabilimenti di Toronto e Winnipeg

Canada Goose avvia la produzione di dispositivi medici destinati a operatori sanitari e a pazienti in Canada per contrastare il diffondersi del Covid-19. L'azienda inizierà a produrre camici, che scarseggiano in tutto il paese, e a distribuirli agli ospedali la prossima settimana. Alla produzione vengono destinati gli stabilimenti di Toronto e Winnipeg, con l'opzione di estenderla ad altri stabilimenti in base alle necessità. Con l'inizio della prossima settimana, circa 50 dipendenti per stabilimento lavoreranno per produrre i dispositivi con l'obiettivo iniziale di 10.000 unità.

"In tutto il Canada, ci sono persone che rischiano la vita ogni giorno a causa del COVID-19 nelle strutture sanitarie e hanno bisogno di aiuto. Ora è il momento di mettere le nostre risorse e capacità produttive al servizio del bene comune", ha dichiarato Dani Reiss, presidente e Ceo di Canada Goose. "I nostri dipendenti sono pronti, disponibili e in grado di aiutare, ed è quello che stiamo facendo". L'azienda sta lavorando a stretto contatto con le autorità sanitarie federali, provinciali e locali e seguirà i protocolli raccomandati per garantire un ambiente di lavoro sicuro per i dipendenti, tra cui: l'implementazione di protocolli di distanziamento sociale, la limitazione del numero di dipendenti situati all'interno di spazi specifici, e l'aumento delle misure igienico-sanitarie all'interno delle strutture per garantire la salute e la sicurezza dei membri del team.  

Abbonati a Luxury & Finance per continuare a leggere l'articolo