• Beauty

Estée Lauder, accelerazione vendite online mentre prosegue ottimizzazione costi

Freda, fiducioso in ripresa grazie ad azioni intraprese

Estée Lauder vede una accelerazione delle vendite online e un buon posizionamento in Asia Pacifico. Lo evidenzia il presidente e ad Fabrizio Freda, mentre vengono comunicate al mercato le attività che il gruppo ha intrapreso per contrastare la diffusione della pandemia da coronavirus. E intanto, per mantenere il più possibile di liquidità, si lavora alla ottimizzazione dei costi. "Stiamo intraprendendo - chiarisce - azioni per ottimizzare la nostra struttura dei costi, alla luce delle continue chiusure temporanee dei negozi in molte regioni, e per migliorare la nostra liquidità in questo periodo senza precedenti".

Resilienza, collaborazione e creatività sono ciò che Freda riconosce ai dipendenti e ai franchisee che stanno "portando ad un'accelerazione della crescita delle vendite online. Sono fiducioso che le azioni che stiamo intraprendendo ci permetteranno di navigare in modo efficace e agile in questo difficile momento e che ci posizioneranno bene per la ripresa, così come stiamo iniziando a vedere in Asia/Pacifico con la riapertura dei negozi".

The Estée Lauder con i suoi marchi e le sue fondazioni ha effettuato numerose donazioni e assunto numerosi impegni, tra cui 2 milioni di dollari a Medici Senza Frontiere. A New York City è stata fatta una donazione per sostenere la creazione del NYC COVID-19 Response & Impact Fund, amministrato dal New York Community Trust. Il nuovo fondo di 75 milioni di dollari, costituito attraverso i contributi di diversi partner filantropici, fornirà un supporto fondamentale ai servizi sociali vitali di New York City e alle organizzazioni culturali. In Cina, oltre 800.000 dollari sono stati devoluti per i soccorsi. I fondi sosterranno la Croce Rossa Cinese, la Shanghai Charity Foundation e Give2Asia. Inoltre, 1,4 milioni di dollari di donazioni sono stati forniti alla China Women's Development Foundation per sostenere il personale medico di prima linea.

Il marchio Estée Lauder sta donando due milioni di maschere chirurgiche per i lavoratori in prima linea a New York. Clinique sta donando 50.000 prodotti per la cura della pelle come ringraziamento ai medici e alle infermiere degli ospedali di New York. M∙A∙C Cosmetics Viva Glam Fund stanzierà 10 milioni di dollari a 250 organizzazioni locali in tutto il mondo. Estée Lauder Companies sta anche producendo disinfettanti per le mani nei suoi impianti di produzione negli Stati Uniti, nel Regno Unito e in Belgio.

Intanto sono state chiude le aziende del gruppo ritenute "non essenziali", decisi divieti e restrizioni di viaggio, obbligato il personale al distanziamento sociale e alle quarantene. La maggior parte dei negozi al dettaglio nelle Americhe e in Europa, in Medio Oriente e in Africa sono stati chiusi da metà marzo e i viaggi aerei continuano ad essere in gran parte ridotti, con un impatto principalmente sull'attività di Travel retail. Tuttavia nelle ultime settimane sono stati riaperti molti negozi al dettaglio in Asia/Pacifico e la crescita delle vendite online dei prodotti ha subito un'accelerazione a livello globale.

Infine, sono state annunciate riduzioni salariali a partire dal primo maggio 2020 fino al 31 ottobre 2020 per il presidente  esecutivo William P. Lauder e il presidente e ad Fabrizio Freda del 50%. Per il gruppo dirigente esecutivo del 30%. Per altri dirigigenti del 10%-20%. Riduzioni di stipendio per Leonard A. Lauder, Presidente Emerito, e Ronald S. Lauder, Presidente Clinique Laboratories, LLC, di quasi il 100% a partire dal 1° maggio 2020 fino al 31 ottobre 2020.

Per i dipendenti dei negozi chiusi si procederà con permessi temporanei non retribuiti che consentiranno ai dipendenti di mantenere i benefici sanitari e l'accesso alle misure di sostegno COVID-19, ove consentito. Sono state ottimizzate le spese pubblicitarie e promozionali, rinviati alcuni investimenti, limitati i viaggi di lavoro e cessate delle assunzioni non essenziali. Infine, promossa l'emissione di 700 milioni di dollari di Senior Unsecured Notes con scadenza 2030. Sospesi temporaneamente i riacquisti di azioni ordinarie di Classe A e sospeso il dividendo trimestrale in contanti delle azioni ordinarie di Classe A e B, che sarebbe stato pagato nel giugno 2020.

 

Abbonati a Luxury & Finance per continuare a leggere l'articolo