• Jewels

Nasce il polo dell'alta gioielleria

Accordo tra Equinox, Villa Pedemonte Atelier e Lombardi

Il fondo Equinox III ha siglato un accordo per acquisire il controllo di Villa Pedemonte Atelier e Lombardi, con l'obiettivo di dare vita a un polo dell’alta gioielleria. L’aggregazione delle due società, con sede a Valenza e con un importante presidio a Parigi, occuperà 220 dipendenti. Il nuovo soggetto avrà un giro d’affari consolidato di circa 41 milioni di euro e con un Ebitda superiore a 5 milioni di euro (dati 2019). L'operazione avverrà attraverso il veicolo Radix che, a conlcusione dell'iter, deterrà il 66% della holding di controllo del gruppo, mentre il restante 34% farà capo a Jarx controllata dai già soci del gruppo Vpa. Livio Arzani sarà il presidente; Gian Andrea Garrone l’amministratore delegato mentre Augusto Ungarelli sarà presidente di Lombardi e consigliere della capogruppo. "L’ingresso di Equinox nel capitale oltre a consentire, tra l’altro, un forte rafforzamento finanziario e patrimoniale, ha l’obiettivo di collocare il gruppo tra i maggiori player europei del settore sia per dimensione che per qualità delle soluzioni industriali proposte alla clientela internazionale" fa sapere il fondo.

Livio Arzani, presidente del gruppo, si è detto "convinto che le due aziende insieme potranno esprimere un valore industriale di assoluto livello. La capacità di investire in ricerca e sviluppo, oltre che nella formazione continua delle risorse umane, rappresenterà nei prossimi anni uno degli elementi differenzianti di questo nuovo gruppo nel distretto valenzano”. Per l'ad Garrone, "con questa operazione vogliamo dare alle nostre aziende un respiro globale ed un assetto manageriale moderno che ci collocherà tra le best practices del settore”.

Nella foto Angelo Facchinetti, partner di Equinox, che ha seguito l'operazione

 

Abbonati a Luxury & Finance per continuare a leggere l'articolo