• Jewels

Tiffany passa a Lvmh per 14,7 miliardi di euro

Assemblea approva, chiusura operazione a metà 2020

Tiffany passa in mano francese. Fusione è fatta. Lo hanno deciso gli azionisti di Tiffany in occasione dell'assemblea del 4 febbraio. Valore della transazione 135 dollari per azione in contanti pari a circa 14,7 miliardi di euro o 16,2 miliardi di dollari. Bernard Arnault, presidente e amministratore delegato di Lvmh, ha commentato: "Questa approvazione è una pietra miliare significativa in quanto ci avviciniamo al completamento dell'acquisizione di Tiffany, un'azienda iconica con un ricco patrimonio e un posizionamento unico nel mercato globale della gioielleria di lusso" ha detto il presidente e ad di Lvmh Bernard Arnault. "Un simbolo d'amun nuovo eccezionale nome che si aggiunge al nostro portafoglio" ha concluso assicurando per il marchio "nuove vette". La chiusura dell'operazione è ancora prevista per la metà del 2020, subordinatamente al ricevimento delle approvazioni regolamentari e alla soddisfazione o alla rinuncia ad altre condizioni di chiusura abituali.

Abbonati a Luxury & Finance per continuare a leggere l'articolo