• Sustainability
  • Beauty

Coronavirus, Shiseido in campo con Relay of Love Project

Una donazione di 10 milione di Cny (circa 150 milioni di Yen) alla Charity Federation di Whuan e un progetto 'Relay of Love Project' per sostenere tutti coloro che sono stati colpiti da coronavirus, affinché "possano tornare al più presto in condizioni di salute e sicurezza". Sono le iniziative di Shiseido, il gruppo giapponese di cosmesi quotato a Tokyo, che espreme "condoglianze a coloro che hanno subito una perdita" e "solidarietà a tutti coloro che ne sono stati colpiti. Ci auguriamo sinceramente che la situazione si risolva presto". 

Realy of Love Project prevede che l'1% del fatturato dei mercati asiatici sia riservato come fondo per donazioni per sostenere il ripristino della vita quotidiana, per mettere a disposizioni prodotti utili alle aree bisognose. Infine, per offrire prodotti di bellezza. Shiseido fa sapere anche che "prenderà in considerazione un ulteriore sostegno in funzione dell'evolversi della situazione". Il programma, che prende inizio a febbraio, dovrebbe durare per i prossimi 6 mesi. 

"Per Shiseido, che è originaria del Giappone, la Cina è il nostro vicino" e il nome stesso 'Shiseido' "deriva dal cinese Yi Jing, il Libro dei cambiamenti. Sin dall'inizio dell'attività, a Pechino nel 1981, Shiseido, insieme ai clienti cinesi, ha coltivato uno stile di vita, di bellezza e di cultura per quasi 40 anni. Il Gruppo Shiseido ha più di 10.000 dipendenti cinesi in tutto il mondo. Soprattutto in questo periodo difficile, ci impegniamo rispettosamente a stare al vostro fianco come clienti, partner e amici" ha scritto Masahiko Uotani, ceo di Shiseido Company.

Abbonati a Luxury & Finance per continuare a leggere l'articolo