• Fashion

Il Bisonte chiude 2020 in utile e accelera su e-commerce con nuova piattaforma

Bonus di 2000 euro alle maestranze, oltre i parametri concordati

Il Bisonte, dopo aver chiuso in utile il bilancio 2020 e aver generato un fatturato di 66 milioni di euro (con una contrazione limitata all’8% rispetto all’anno precedente), affronta il perdurare della pandemia puntando ancora di più sul digitale lanciando una nuova piattaforma di e-commerce dopo avere superato nel 2020 i 10 milioni di euro (+53%) di vendite. Il nuovo sito di e-commerce del brand, che nel 2020 ha festeggiato i suoi primi 50 anni di attività, è un  investimento a filiera cortissima: il lavoro è stato svolto in collaborazione con la fiorentina Wodka Agency della community digitale Nana Bianca, la cui sede si trova sullo stesso tratto di Lungarno su cui si affaccia lo storico headquarter de Il Bisonte a Palazzo Corsini in via del Parione. Il futuro del marchio fiorentino prevede una strategia sempre più incentrata sul digitale: per il biennio 20-21 l’azienda ha investito più di 1,5 milioni di euro per i processi di digital transformation. Di pari passo prosegue anche l’ampliamento della rete commerciale: la strategia retail prevede infatti ulteriori investimenti in Giappone (mercato privilegiato del brand, cresciuto del 2% nel 2020), dove nel 2020 sono stati aperte cinque boutique monomarca e nel 2021 ne inaugureranno altre quattro. A fine anno gli store diretti nel Paese saranno 50.
Per quanto riguarda il canale wholesale, oltre ai mercati asiatici, Il Bisonte si focalizzerà sui mercati europei e americani. L’azienda ha chiuso il 2020 migliorando la Posizione finanziaria netta del 61% e ha voluto riconoscere e premiare l’impegno delle sue maestranze con un bonus di 2.000 euro che supera i parametri concordati.

Abbonati a Luxury & Finance per continuare a leggere l'articolo