• Design

Online la piattaforma digitale. Feltrin, “da oggi Salone del Mobile tutto l’anno”

"Da oggi è Salone tutto l'anno. Grazie alla piattaforma digital, la fiera del design più famosa al mondo rimarrà ‘aperta’ 365 giorni". Così Claudio Feltrin, presidente FederlegnoArredo, in occasione del lancio della nuova piattaforma digitale del Salone del Mobile di Milano. "È questo l'obiettivo principale di una formula che ha fatto del connubio fra fisico e digitale il suo punto di forza, un modello in grado di fare scuola che consente alle aziende di sviluppare il proprio business, mantenendo un contatto diretto e costante con i clienti. Il banco di prova sarà proprio il ‘supersalone’ di settembre, dove grazie a un QR code i visitatori potranno dialogare con le aziende, avere info dettagliate sui prodotti e, attraverso i rivenditori, completare l'acquisto. Si tratta di un’opportunità che nessun’altra fiera propone e le aziende ne hanno compreso il valore. Ma non solo, grazie anche al taglio culturale-editoriale l’obiettivo è che diventi punto di riferimento del design a livello internazionale”.

Da un lato contenuti editoriali originali, di taglio sia b2b sia b2c, costantemente aggiornati più volte al giorno, suddivisi in rubriche tematiche, con focus trasversale su design, arredo, arte, architettura, scienza e tecnologia; interviste ai protagonisti di questi settori e mercati e ai profili più visionari e interessanti del panorama culturale nazionale e internazionale; collaborazioni con i magazine e con firme autorevoli di tutto il mondo per avere molteplici opinioni e punti di vista. Per trarre ispirazione, confrontarsi, interagire tutto l’anno con una community che si amplierà esponenzialmente.
Dall’altro, contenuti dedicati alle aziende che potranno raccontarsi, in modo libero e indipendente, attraverso le narrative – ma anche le immagini e i video – che più li rappresentano. Sicuramente attraverso i prodotti, sia quelli appena realizzati sia quelli già iconici. Per loro, il valore della piattaforma risiede nella sua interattività: a disposizione delle aziende, questo strumento mette breakout room, showroom virtuali, canali di contatto digitali che garantiranno uno scambio immediato e proficuo con il target prima, dopo e durante la Fiera. Portando, dunque, a compimento quell’obiettivo da tutti evocato: un digitale al servizio del fisico e viceversa.

Per Marco Sabetta, direttore generale del Salone del Mobile.Milano "la nuova piattaforma digitale segna un cambio di passo importante per il Salone del Mobile.Milano e rappresenta un’esperienza digitale sofisticata in cui la chiave di volta è proprio il mix tra fisico e online. Uno strumento di business per le aziende e un collettore virtuale di bellezza, valore e qualità. Un luogo virtuale nel quale condividere interpretazioni del mondo del progetto e dell'innovazione per poter aprire lo sguardo sul futuro del settore, nutrirlo di visioni e possibilità”. 

Abbonati a Luxury & Finance per continuare a leggere l'articolo