• Cars

Giù le immatricolazioni di auto in Europa, in Italia -49,6% a maggio

Fca -55,3%, Psa -56,4%

Nuova frenata del mercato dell'auto europeo a maggio: le immatricolazioni hanno registrato un calo del 52,3% (anno su anno). Lo rende noto Acea. Sebbene le misure di contenimento della diffusione della pandemia da COVID-19 siano state allentate in molti paesi il mese scorso, il numero di auto nuove vendute in tutta l'Unione Europea è sceso da 1.217.259 unità nel maggio 2019 a 581.161 autovetture nel maggio di quest'anno. Il mese scorso sono stati registrati cali a due cifre in ciascuno dei 27 mercati dell'Ue, anche se i cali percentuali sono stati meno drammatici rispetto ad aprile. La Spagna ha registrato il maggior calo tra i quattro principali mercati Ue (-72,7%), mentre le vendite sono diminuite di circa la metà in Francia (-50,3%), Italia (-49,6%) e Germania (-49,5%).
Da gennaio a maggio 2020, la domanda di auto nuove nell'Ue ha subito una contrazione del 41,5%, dopo tre mesi di calo senza precedenti. Finora quest'anno le immatricolazioni di automobili sono diminuite del 54,2% in Spagna, del 50,4% in Italia e del 48,5% in Francia. La contrazione del mercato tedesco è stata leggermente meno severa, con registrazioni in calo del 35,0% nei primi cinque mesi del 2020.

Per quanto riguarda i gruppi automobilistici:

FCA Group è passata a 42.982 da 96.089 (‐55,3%)

VW Group a 145.195 da 305.116 (‐52,4%)

PSA Group a 91.146 da 208.952 (‐56,4%)

RENAULT Group a 69,230 da 145,656 (‐52,5%)

HYUNDAI Group a 39,791 da 76,222 (‐47,8%)

BMW Group a 35.812 da 72.251 (‐50,4%)

JAGUAR LAND ROVER Group a 3.976 da 7.613 (‐47,8%)

Abbonati a Luxury & Finance per continuare a leggere l'articolo