• Economy

Nasce CIICF, fondo con 600 mln di euro di dotazione iniziale per accelerare sviluppo aziende italiane in Cina

Lanciato da Investindustrial, Unicredit e China Investment Corporation

Investindustrial, il fondo sovrano cinese China Investment Corporation e UniCredit lanciano CIICF(China-Italy Industrial Cooperation Fund, fondo con una dotazione iniziale di 600 milioni di capitale interamente sottoscritta dai tre partner, che potrà raccogliere capitali aggiuntivi "se e quando opportuno". La partnership offrirà, prevalentemente ad aziende italiane, investimenti allo scopo di consolidare e accelerare lo sviluppo della loro presenza commerciale in Cina. Il nuovo fondo avrà Investindustrial come investment manager. Il processo di investimento e la gestione del portafoglio saranno supportati dal team dedicato del Sud Europa, che lavora a stretto contatto con il team di Investindustrial presente in Cina. UniCredit, attiva in Cina dal 1982 e presente con filiali a Pechino e Shanghai, oltre a investire nel fondo promuoverà tali opportunità di sviluppo sul mercato cinese presso le aziende italiane, facendo leva sulla propria estesa rete commerciale in Italia e sulle competenze del Corporate & Investment Banking pienamente integrato. "L'Italia offre grandi opportunità di investimento con solidi fondamentali e chiari percorsi di crescita a livello globale. L’innovativo progetto- sottolinea Andrea C. Bonomi, Managing Principal di Investindustrial - è dedicato alle esigenze finanziarie e operative di queste aziende italiane, in particolare quelle del mid-market. Le medie imprese italiane meritano di essere sia più grandi che più competitive su scala globale. Grazie alla partnership con CIC e UniCredit, Investindustrial raddoppierà il suo team dedicato all’area cinese, sia in Cina che in Europa, affiancando i nostri altri 130 colleghi che supportano le aziende di media dimensione nei loro piani di crescita”. "In qualità di fondo patrimoniale sovrano della Cina, CIC intende lavorare a stretto contatto con Investindustrial e UniCredit per sfruttare i plus delle imprese italiane e fungere da ponte verso il mercato cinese. Ciò non solo stimolerà lo sviluppo economico dell'Italia, ma andrà anche a beneficio dei consumatori e delle imprese cinesi: un vantaggio per entrambe le nazioni. Inoltre, speriamo anche di utilizzare il Fondo come piattaforma aperta per migliorare la cooperazione bilaterale finanziaria, economica e commerciale" ha aggiunto Peng Chun, Chairman di CIC. Per Richard Burton, Ceo Corporate e Investment Banking di UniCredit ha evidenziato che "UniCredit è orgogliosa di essere un partner chiave dell'economia italiana. Il lancio di questo nuovo fondo ci consentirà di potenziare il supporto ai clienti nel loro impegno internazionale con una gamma completa di prodotti e servizi. Questa innovativa partnership  porterà benefici alle aziende italiane focalizzate sul mercato cinese, in particolare nei settori consumer, industriale e sanitario, stimolando al contempo il commercio e le relazioni internazionali”.

Abbonati a Luxury & Finance per continuare a leggere l'articolo