• Economy

Partenza negativa per l'Europa, pesano crescenti timori su diffusione pandemia

Partenza negativa per le piazze finanziarie europee. A venti minuti dall'avvio delle negoziazioni, Milano cede l'1,71%, Francoforte segna -2,15%, Parigi -1,54%, Londra -2,05%, Madrid -1,63%, Zurigo -1,85%, Bruxelles -2%, Amsterdam -1,63%. Pesano le crescenti preoccupazioni legate alla diffusione della pandemia da Covid-19, mentre gli Stati annunciano nuove misure per arginare l'emergenza, compresi lockdown parziali e totali. Intanto le Borse asiatiche hanno terminato in calo gli scambi, con Tokyo in particolare che ha lasciato sul terreno lo 0,51%. Ieri anche Wall Street ha chiuso in rosso: Dj -0,58% a 28.514 punti, nasdaq -0,8% a 11.768; S&P 500 -0,66% a 3.488. Tra le blue chips milanesi, pesanti petroliferi e industriali: Tenaris cede il 4,3%, Saipem -3,62%, Eni -2,4%, Pirelli -3,62%, Cnh -2,74%. Vendite anche sui finanziari: Azimut -2,82%, FinecoBank -2,39%, Bamca Generali -1,99%, Intesa -2,3%. In controtendenza solo Bper +0,36%, Nexi +0,13%, DiaSorin +0,1%. Colpito dalle vendite anche il comparto del lusso con Moncler che perde l'1,33%, Ferragamo -1,29%, Tod's -2,11%, Cucinelli -1,73%, Ovs -3,5%.

Abbonati a Luxury & Finance per continuare a leggere l'articolo